vicenda rocchetta, si ripristini l'area della fonte

Vicenda rocchetta, si ripristini l’area della fonte

Prendiamo atto che il Comune di Gualdo Tadino ha deciso di avvalersi delle proroghe delle ordinanze, relative alla pericolosità e al divieto di accesso alle Fonti Rocchetta, nonché delle loro deroghe, ritenendolo un comportamento corretto.

Sarebbe auspicabile che il Comune di Gualdo, invece che intimare azioni risarcitorie a danno del Comitato e del Wwf, che hanno evidenziato un uso improprio dell’ordinanza contingibile e urgente da parte del Sindaco, provveda quanto prima, come stabilito dal Consiglio di Stato, a ripristinare l’area delle Fonti Rocchetta, d’intesa con la Comunanza Agraria Appennino Gualdese e con le associazioni locali, nel rispetto dell’uso civico e, quindi, di tutta la comunità.