Umbria, chiusura presidi sanitari piccoli centri: la mia interrogazione al ministro della Sanità

Umbria, chiusura presidi sanitari piccoli centri: la mia interrogazione al ministro della Sanità

Sulla chiusura di presidi sanitari dei piccoli centri umbri ho interrogato il Ministro
Tagli alla sanità che in Umbria mettono seriamente a rischio il diritto alla tutela della salute. Ho quindi depositato una interrogazione al Ministro alla Sanità per verificare se intende adoperarsi affinché in #Umbria sia ripristinato il servizio di guardia medica notturna in alcuni piccoli comuni.
Come quelli di San Giustino, Citerna, Monte Santa Maria Tiberina dove i cittadini si sono ritrovati dall’oggi al domani ad affrontare la diminuzione dei servizi sanitari.
⚠️Tagli e disservizi diffusi in tutto il territorio, come dimostra il caos che si è scatenato in altre strutture ospedaliere più piccole per cui si è annunciato più volte l’interruzione di servizio essenziali o addirittura la chiusura.
Tutto questo accade proprio ora che la pandemia ci ha insegnato quanto sia importante la sanità di prossimità, la governatrice Tesei chiude i servizi di base per i cittadini.
🇮🇹Eppure il Governo italiano ha stanziato 35 milioni per l’emergenza sanitaria, che potrebbero essere utilizzati per implementare la medicina territoriale.
👉🏻Se è vero che ogni cittadino merita una sanità efficiente, di qualità e facilmente accessibile, in Umbria tutto questo è messo in dubbio.