Skip to main content
Presso le case circondariali di Terni, Spoleto, Orvieto e Perugia prenderanno presto servizio 40 nuovi agenti di Polizia Penitenziaria.
Si tratta di una buona notizia per tutta la nostra comunità, frutto di una battaglia condotta dal Movimento 5 Stelle e da me in prima persona a seguito di tante visite presso gli Istituti e i numerosi atti formali depositati.
Siamo consapevoli che si tratta soltanto di un primo passo e che tale contingente è certamente insufficiente se si intende sopperire all’atavica carenza di personale, soprattutto in vista dei prossimi numerosi pensionamenti.
Non possiamo far altro che denunciare la totale inerzia dell’amministrazione regionale di centrodestra che continua a ignorare le gravi condizioni di lavoro del personale sanitario all’interno delle carceri, con turni massacranti e mai in totale sicurezza.
Il tema del corretto funzionamento delle carceri e il benessere di tutti gli operatori che quotidianamente sono impegnati in questo essenziale e delicato servizio, continuerà ad essere un tema centrale per il Movimento 5 Stelle.