Skip to main content
“Negli ultimi quattro anni l’Italia è emersa come il Paese con la performance più forte tra le grandi economie europee… la performance insolitamente forte è in gran parte spiegata dal Superbonus”
La dimostrazione che le dichiarazioni di Giorgetti e Meloni sono senza fondamento reale, infatti ad oggi il bilancio dello stato non ha avuto nessuna correzione!
L’articolo dedicato alle performance economiche dell’Italia, il quotidiano offre passaggi che dovrebbero essere una pietra tombale su inutili polemiche. Scrive la testata: “la performance insolitamente forte è in gran parte spiegata dal Superbonus. Gli investimenti italiani, che includono l’edilizia abitativa, sono aumentati del 30% rispetto al quarto trimestre del 2019, prima della pandemia, il tasso più veloce mai registrato nel Paese da quando sono iniziati i dati comparabili nel 2000′.
E in un altro passaggio: ‘gli incentivi fiscali hanno aiutato l’attività edilizia molto più che in altri paesi. Per esempio, la crescita del Pil dello 0,2% su base trimestrale registrata nel quarto trimestre dello scorso anno è stata interamente determinata dall’edilizia’.
Insomma, non solo il Superbonus ha permesso all’Italia di fare meglio dei principali Paesi Ue, ma ha tenuto a galla il Paese anche in quella che è ormai la crescita residua del 2023. Tra l’altro il Financial Times correda l’articolo di tre grafici sin troppo eloquenti sulla crescita economica e degli investimenti in Italia a partire dalla pandemia, che forse la Meloni dovrebbe guardare, visto che è così attenta a quello che accade fuori dall’Italia.