Rifiuti, Pavanelli (M5s), “Umbria punti ad essere una regione plastic free”

Rifiuti, Umbria punti ad essere una regione plastic free

Ridurre il consumo di plastica e puntare ad un’economia circolare con il massimo recupero dei rifiuti, seguendo le direttive Ue per limitare l’inquinamento.
“E’ in questa direzione che il Governo sta lavorando e verso cui dovrebbe andare anche l’Umbria. Infatti, con grande soddisfazione all’articolo 22 della legge di delegazione europea, che detta i principi per l’attuazione della direttiva (Ue) 2019/904, è stata inserita una norma fortemente voluta dal Movimento che ha l’obiettivo di prevenire e ridurre l’impatto sull’ambiente di determinate tipologie di plastica. Come ad esempio la limitazione dell’uso di palloncini e dei bicchieri di plastica, insieme al divieto entro il 2021 di posate, piatti e cannucce.
Anche l’Umbria, seguendo le direttive europee, dovrebbe applicare politiche più “green” per promuovere la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata spinta, il riuso, grazie a dei centri di raccolta diffusi nei vari comuni umbri e puntare alla riduzione dell’utilizzo di plastica monouso.