M5S “Amianto, in Umbria più di 2 milioni per bonifica di scuole e ospedali”

Il Governo intende assicurare la salute e il benessere dei cittadini, garantendo la rimozione e smaltimento di amianto negli edifici scolastici ed ospedalieri con una dotazione finanziaria, come previsto nel “Piano bonifica da amianto” adottato dal Ministero dell’Ambiente”.

Lo hanno riferito in una nota congiunta i portavoce umbri del Movimento 5 Stelle Tiziana Ciprini, Thomas De Luca, Filippo Gallinella, Emma Pavanelli relativamente al provvedimento dello scorso 6 dicembre 2019 la cui dotazione finanziaria ammonta a complessivi 385.644.218,00 euro ripartita ai diversi beneficiari secondo i coefficienti di assegnazione regionale utilizzati per le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione.

Le risorse finanziarie assegnate all’Umbria per questi interventi ammontano a 2.545.972,28 euro che, al costo di medio di 10 €/mq, potrebbe permettere di trattare fino a circa 255mila mq (pari a 204 piscine olimpioniche) di superfici contenenti amianto. Tale proposta è scaturita dalla necessità di garantire l’avvio degli interventi in questione ed individua i soggetti beneficiari delle risorse, le Regioni e le Province autonome, le relative regole di trasferimento, le modalità di individuazione degli interventi da finanziare nonché disciplinare la governance e le modalità operative per l’attuazione ed il monitoraggio degli interventi. Ora spetta a questi soggetti procedere alla puntuale individuazione e selezione degli interventi prioritari da finanziarie, dando così piena operatività al Piano”.