I sindaci umbri si mobilitino per accoglienza rifugiati afgani

I sindaci umbri si mobilitino per accoglienza rifugiati afgani

Massima attenzione e protezione per il popolo afgano.  Tutti sappiamo quanto la situazione dei diritti umani è fortemente compromessa in Afghanistan e con l’arrivo dei talebani questa situazione potrebbe precipitare.

Le donne sono tra i primi bersagli della gestione talebana e non dobbiamo lasciarle sole, l’attenzione, anche mediante l’utilizzo di organizzazioni internazionali, deve essere mantenuta alta ora e in futuro.

La comunità internazionale deve mettere in atto una strategia di aiuto anche per i rifugiati.

Sappiamo che molti di essi sono bambini e donne.

Oggi la sindaca Raggi insieme ad altri sindaci italiani hanno dato la propria disponibilità alla Farnesina per l’accoglienza e la protezione della popolazione in fuga. Auspico che la stessa volontà venga manifestata dai sindaci dell’Umbria, da sempre terra di pace e di accoglienza.

Seguo con molta attenzione la vicenda e le prime dichiarazioni dei leader afghani, tutti  dobbiamo attivarci ed essere vigili. Ora si vinca la guerra dei diritti e dell’umanità.