Efficientamento energetico: “Soldi a fondo perduto per 35 piccoli comuni umbri”

Efficientamento energetico: “Soldi a fondo perduto per 35 piccoli comuni umbri”

Il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto con cui viene assegnato un contributo a fondo perduto, dell’importo di oltre 19 mila euro, in favore di ciascuno dei 1.940 comuni italiani con popolazione inferiore a mille abitanti, per realizzare interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile”. Lo ha comunicato la senatrice umbra del M5S Emma Pavanelli.

In Umbria ne beneficeranno i 35 comuni di Attigliano, Porano, Giove, Frentillo, Fratta Todina, Otricoli, Calvi dell’Umbria, Guardea, Allerona, Montecchio, Ficulle, Montone, Monte Castello di Vibio, Alviano, Lugnano in Teverina, Monteleone d’Orvieto, Valtopina, Scheggia e Pascelupo, Montefranco, Montegabbione, Costacciaro, Monte Santa Maria Tiberina, Penne in Tiberina, Cerreto di Spoleto, Sellano, Paciano, Preci, Lisciano Niccone, Monteleone di Spoleto, Sant’Anatolia di Narco, Parrano, Scheggino, Vallo di Nera, Polino, Poggiodomo. Un segno di attenzione per ciascun territorio al di sotto dei mille abitanti.”

La misura mette a disposizione complessivamente oltre 37 milioni di euro per l’anno 2020. “Con questo contributo – prosegue Pavanelli – sarà finanziata la realizzazione di opere di efficientamento dell’illuminazione pubblica, risparmio energetico degli edifici pubblici, installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, nonché interventi per la mobilità sostenibile. Lavori che ogni comune beneficiario dovrà avviare entro il 15 novembre 2020″.