Covid, Pavanelli (M5s): “Assurdo piano Bertolaso per l’Umbria”

Covid, Assurdo piano Bertolaso per l’Umbria

“Il piano straordinario partorito da Guido Bertolaso per la gestione dell’emergenza sanitaria in Umbria è completamente privo di buonsenso ed è assolutamente impraticabile perché toglierebbe personale specializzato prezioso al territorio umbro che ne ha estremamente bisogno, non darebbe un contributo al potenziamento delle infrastrutture preposte e costerebbe un sacrificio impensabile per medici, infermieri e operatori”.

“Apprendo da notizie di stampa, che l’idea sarebbe quella di trasferire pazienti, medici e macchinari al Covid Hospital di Civitanova Marche, a più di 150 chilometri da Perugia. Il tutto mentre la Usl locale annuncia il depotenziamento di due ospedali a Terni. Il ricorso alla struttura marchigiana provvisoria, che sarà dunque smantellata a fine pandemia, si sarebbe reso necessario per i ritardi nella realizzazione dell’ospedale da campo annunciato dalla governatrice Tesei ad aprile (con un investimento di ben 4,5 milioni di euro), ma che non sarà ultimato prima di Natale. Perché non è stato preso in considerazione il piano delle opposizioni in Regione? Già ad aprile, Pd e M5S avevano proposto la riqualificazione e il recupero di due strutture disponibili da subito, una a 100 metri dall’ospedale di Terni, l’altra a Perugia. Sarebbe stato troppo facile? Sembra quasi che con questa operazione si voglia dare un senso all’’astronave’ marchigiana, per la quale lo stesso assessore alla Sanità della giunta Acquaroli, Saltamartini, ha ammesso di non avere personale e strumentazione sufficienti”.