Skip to main content
Cosmoprof oggi sono stata alla fiera più importante a livello mondiale per l’industria della cosmetica a Bologna.
Il nostro paese è sicuramente uno dei maggiori player del settore con centinaia di imprese che fanno parte di tutta la filiera, dai macchinari, alla produzione fino al packaging.
Oggi è stata un’opportunità per parlare con i professionisti del settore e per fare il punto delle loro necessità.
Mi dispiace leggere da parte della premier Meloni che considera questo settore un vanto in quanto fece bocciare tutti gli emendamenti del movimento 5 stelle al decreto Made in Italy.
Infatti, quando parla di Cosmoprof Meloni dovrebbe rammentare che il settore ha bisogno di risposte su alcuni temi molto importanti, dalla transizione ecologica che include metodi innovativi per il filtraggio e il risparmio delle acque fino alle novità sull’intelligenza artificiale.
Non basta dire che il settore è un fiore all’occhiello del nostro paese, ma forse serve dargli la giusta attenzione.
Evidentemente gli emendamenti al ddl Made in Italy del M5s in merito non hanno trovato concordi il ministero solo perché erano del M5s. Meloni del Cosmprof ne fa un vanto, ma li fece bocciare tutti, nessuno escluso.
Non mancheranno future occasioni per ripresentarli, vedremo se il governo si ricorderà di prestare più attenzione.