Ambiente, senza cura persone ed ecosistemi naturali e biodiversità non è vera ripresa

Ambiente, senza cura persone ed ecosistemi naturali e biodiversità non è vera ripresa

Per il MoVimento 5 Stelle è naturale e scontato far proprio l’appello lanciato oggi da papa Francesco ad abbandonare la cultura dello scarto e ad affrontare con decisione la crisi ecologica e quella climatica in particolare.
La ripresa dalla crisi economica in cui ci ha gettato il coronavirus è intimamente connessa alla capacità di mettere in campo misure in grado di coniugare la cura delle persone e degli ecosistemi con la creazione di benessere diffuso e posti di lavoro. Tante misure a cui abbiamo lavorato in questi anni vanno proprio in questa direzione: il Superbonus 110%, la nascita delle comunità energetiche, il piano Transizione 4.0 o la Strategia per l’idrogeno verde, per fare alcuni esempi” proseguono i pentastellati.
È il momento di decarbonizzare l’economia e incentivare la transizione energetica, puntando su efficienza, rinnovabili e a ripristinare e tutelare gli ecosistemi naturali per evitare di erodere irreversibilmente il Capitale Naturale. Il Recovery plan e gli oltre 200 miliardi che l’Italia ha a disposizione sono un’occasione unica per investire nel miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini e delle future generazioni, coniugando l’innovazione con la sostenibilità ambientale.