L'Europa smonta gli inceneritori

Ambiente, M5s: Europa smonta inceneritori, non sono ecosostenibili

“Dall’Europa giunge una notizia che va nella giusta direzione: nel recente accordo sul Regolamento europeo sulla tassonomia l’incenerimento è stato escluso dalle attività economiche considerate ecosostenibili al pari di carbone ed energia nucleare. Non possiamo che fare un plauso a questa iniziativa che riconosce il danno ambientale causato dagli inceneritori, come da sempre denunciato dal MoVimento 5 Stelle, e che rappresenta un importante tassello per la salute dei cittadini”. Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati e i senatori del MoVimento 5 Stelle nelle Commissioni Ambiente, oltre che i portavoce del MoVimento nella commissione Politiche UE a Montecitorio e Palazzo Madama.

“A differenza di altri, sugli inceneritori noi abbiamo tenuto coerentemente la posizione: riteniamo non solo che siano dannosi per l’ambiente e per la salute dell’uomo ma anche economicamente non vantaggiosi. Bene che, adesso, lo sostenga anche l’Europa”, aggiungono.

“Da anni insistiamo sull’importanza di puntare sul riuso e sul riciclo dei rifiuti ed è per questo che lavoriamo costantemente per approvare norme che favoriscano una gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti e l’attuazione di una reale economia circolare”, si conclude la nota.