200 milioni per efficientamento edifici pubblici, anche in Umbria

200 milioni per efficientamento edifici pubblici, anche in Umbria

“Una grande opportunità per i sindaci dell’Umbria di efficientare edifici pubblici, scuole, impianti sportivi, ospedali, policlinici e centri socio – sanitari”.

Lo ha dichiarato la senatrice umbra Pavanelli riguardo al nuovo bando dedicato alla riqualificazione edilizia del valore di 200 milioni di euro.

Con questo strumento, i comuni dell’Umbria hanno la possibilità di attuare lavori con un contributo del 50% e con interessi molto convenienti.
Una possibilità che permette di fare comunità energetiche creando una filiera virtuosa.
Dopo il Rigenera Italia con 1 miliardo per lavori nei comuni, anche il fondo Kyoto con 200 milioni in aiuto dei comuni per il raggiungimento della neutralità climatica.
Lo sconvolgimento climatico mondiale deve essere affrontato con azioni repentine da parte dei cittadini e degli amministratori.